lavoro
0

Come allevare quaglie

Sono sempre di più gli italiani che -per hobby o per avere un reddito- decidono di allevare quaglie. Vediamo nel dettaglio come è possibile iniziare questa attività che potrà darvi soddisfazioni, uova e se intrapresa con professionalità e spirito imprenditoriale può essere anche una buona fonte di reddito.

allevare quaglie

Quante quaglie per iniziare

C’è sostanziale concordanza tra gli esperti che per iniziare il numero minimo sia 8 esemplari di volatile, suddivisi in maschi e 6 femmine. Qualora voleste iniziare con un numero maggiore di esemplari ricordate comunque di rispettare il rapporto di 1 maschio ogni 3 femmine.

Ricordate che per pochi esemplari non servono spazi enormi (potrebbe bastare anche il terrazzo di casa!), ma se volete un allevamento che vi dia qualcosa in più della soddisfazione personale non potete pensare a meno di 30 esemplari anche per iniziare.

Puoi iniziare sia con uova da fare schiudere sia comprando esemplari già adulti (in questo caso però calcola non meno di 25 € di spesa per esemplare); in linea di massima è preferibile acquistare razze abituate ai climi locali, come la Callipepla squamata, la Callipepla gambelii o il colino della Virginia … se te la senti puoi anche allevare quaglie cinesi o giapponesi (ottime tra l’altro per chi ha poca esperienza).

Voliera per quaglie

Se volete allevare quaglie non potete prescindere da una voliera, che terrà gli animali lontani dalle insidie di eventuali predatori. Sceglietela possibilmente lunga e stretta, e per quanto possibile installatela in un luogo con tanto vento, è importante che l’ambiente sia bene illuminato anche nei mesi non estivi, se non si vuole fare calare la produzione di uova (ci si può aiutare anche con delle lampade). Considera che le quaglie per vivere dignitosamente necessiteranno di almeno 1 metro quadro a testa.

Ricordati di cambiare frequentemente sia l’acqua che la paglia alle tue quaglie, per garantire loro un livello igienico e di confort ideale.

uova in nido

Incubatrice per quaglie

Infine, se vuoi che le tue quaglie covino le uova non potrai fare a meno di acquistare un’incubatrice, poiché chiuse in gabbia, fuori dal loro habitat, difficilmente esse si mettono spontaneamente a covare. Ovviamente se la tua intenzione non è allevare quaglie da riproduzione ma semplicemente mangiare le uova potrai evitare questa spesa. Ricorda che il periodo di incubazione di una quaglia è di 17 giorni.

Condividi questo articolo

admin

There are 0 comments

Leave a comment

Want to express your opinion?
Leave a reply!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *