lavoro
0

Come aprire un Food Truck

Tra le tendenze che imperversano in Italia negli ultimi mesi c’è quella dei Food Truck Festival … sarà l’attenzione sempre crescente nei riguardi del cibo (alimentata anche grazie all’Expo di Milano), sarà che la crisi sta mettendo a sempre più persone la voglia di dedicarsi a un lavoro non precario o sottopagato, fatto sta che in molti si chiedono come aprire un food truck essendo in regola con le licenze e gli adempimenti burocratici in genere. Vediamo dunque di spiegare in maniera esaustiva cosa c’è da fare per intraprendere questa professione, che se da un lato non si può improvvisare -o meglio, non è conveniente improvvisarsi- dall’altro se svolta bene può dare enormi soddisfazioni anche economiche.

come aprire un food truck

Disciplina Food Truck: fa testo la Legge Bersani

Per aprire un food truck la disciplina di riferimento è data dal Dlgs n. 114/1998 (cosiddetta Legge Bersani), in particolare dagli artt. 27-30 (Titolo X – Commercio al dettaglio su aree pubbliche). In pratica la persona o società (sas o snc) titolare dell’esercizio commerciale può esercitare su posteggio (licenza A) nel caso ottenga una concessione per 10 anni, oppure su altre aree purché in forma itinerante (licenza B), in questo caso la regione o il comune interessati dovranno rilasciare i permessi necessari (che in ogni caso sono gratuiti).

Requisiti per aprire un food truck

Prima di compiere gli investimenti necessari per iniziare l’attività occorre verificare di essere in possesso dei requisiti soggettivi (compresi quelli morali, art. 71 comma 1-5) e oggettivi. Ricordate che le ditte che intendano lavorare nel settore con il loro furgone devono essere in regola con l’iscrizione al Rec, se non siete iscritti potete ottenere l’abilitazione frequentando i corsi della Regione. Ricordate che tra i requisiti fondamentali c’è anche quello di avere una licenza di scuola secondaria superiore, al giorno d’oggi non basta più la licenza media per fare il venditore ambulante di prodotti commestibili.

Requisiti del veicolo

Se volete aprire un food truck anche il veicolo dovrà rispettare dei particolari requisiti: ad indicarli sarà il Ministero della Sanità, ma toccherà alla vostra Asl di competenza verificare che stiate rispettando il regolamento.

Disposizioni finali

Quando sarete in regola con la vostra licenza, ambulante o itinerante, con il Rec, con la Asl e quando avrete sostenuto gli investimenti necessari per ordinare il food truck dei vostri sogni non vi resta che pensare agli ultimi dettagli, nello specifico:

  • effettuare l’iscrizione alla Camera di Commercio
  • aprire Partita iva presso l’agenzia delle entrate
  • aprire la posizione Inail
  • aprire la posizione Inps

ricordatevi infine, una volta iniziata l’attività di vendita vera e propria, di comunicare qualsiasi variazione nell’attività (es. ampliamento dell’oggetto sociale, inizio dell’attività di trasformazione dei cibi ecc.) in modo da non incorrere in fastidiose sanzioni in caso di controlli.

Condividi questo articolo

admin

There are 0 comments

Leave a comment

Want to express your opinion?
Leave a reply!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *